Notiziario concorsi Magistratura ordinaria

 

NOTIZIARIO

 

 

* Nel concorso a 360 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 19-10-2016, le cui prove scritte si erano svolte alla Nuova Fiera di Roma nei giorni 11, 12 e 14 luglio 2017 e in cui erano stati ammessi agli orali 359 candidati, gli orali, che erano iniziati il 18 giugno 2018 al Ministero della Giustizia, sono terminati il 5 dicembre 2018. Sono risultati idonei 339 candidati. 14 candidati sono risultati non idonei, 5 hanno rinunciato e 1 era già vincitore del concorso precedente. Il 6 dicembre 2018 la Commissione esaminatrice ha formato la graduatoria, che è stata approvata dal Consiglio Superiore della Magistratura il 6 febbraio 2019 e pubblicata nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 4 del 28 febbraio 2019. Il decreto di nomina è stato emanato dal Ministro della Giustizia il 12 febbraio 2019, vistato dalla Ragioneria il 15 febbraio e pubblicato nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 7 del 15 aprile 2019. Prima dell’inizio del tirocinio hanno rinunciato 5 vincitori, per cui sono stati 334 i vincitori che hanno iniziato il tirocinio, che si sta svolgendo secondo il seguente calendario: dal 18 marzo 2019 al 29 febbraio 2020 tirocinio ordinario (prima civile, poi penale, infine Procura); dal 2 marzo al 17 novembre 2020 tirocinio mirato. Dopo l’inizio del tirocinio ha rinunciato un altro vincitore, per cui sono attualmente 333 i vincitori che stanno svolgendo il tirocinio. Il 27 febbraio 2020, all’Hotel Cristoforo Colombo di Roma, i neo magistrati hanno scelto la sede ove inizieranno a svolgere le funzioni giurisdizionali e il 26 febbraio erano stati ricevuti dal Presidente della Repubblica Mattarella. Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 90 del 15 novembre 2016.

* Nel concorso a 320 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 31-5-2017, le cui prove scritte si erano svolte alla Nuova Fiera di Roma nei giorni 23, 24 e 26 gennaio 2018 e in cui erano stati ammessi agli orali 347 candidati, gli orali, che erano iniziati il 19 novembre 2018 al Ministero della Giustizia, sono terminati il 6 maggio 2019. Sono risultati idonei 251 candidati. 30 candidati sono risultati non idonei, 2 hanno rinunciato e 64 erano già vincitori del concorso precedente. Degli idonei, uno ha ottenuto 138, due 137, uno 135, due 134, due 132, uno 131, due 129, tre 128, quattro 127, quattro 126, due 125, sei 124, sei 123, nove 122, quattro 121, nove 120, otto 119, cinque 118, nove 117, dieci 116, tredici 115, diciassette 114, dieci 113, dodici 112, sedici 111, ventuno 110, diciannove 109 e cinquantatre 108. La graduatoria, che era stata formata il 17 maggio 2019 dalla Commissione esaminatrice, è stata approvata il 24 luglio dal Consiglio Superiore della Magistratura, che ha sciolto la riserva riguardo a 250 dei 251 candidati risultati idonei, mentre non l’ha sciolta riguardo ad una candidata per via della presunta irregolarità — come risultante dall’ordinanza del GIP del Tribunale di Roma Costantino De Robbio emessa nell’ambito dell’“Operazione San Gennaro” — dei suoi esami. Tale presunta irregolarità, anche ove fosse dimostrata reale, non determinerà l’annullamento del concorso, purché non emergano irregolarità relative agli esami di altri candidati. Ai primi di agosto il Ministro della Giustizia non ha firmato il decreto di approvazione della graduatoria e l’ha rinviata al Consiglio Superiore della Magistratura. Sembra che la ragione della mancata firma e del rinvio al C.S.M. fosse meramente “tecnica”: il decreto di nomina emanato dal Ministro deve contenere gli stessi nominativi della graduatoria, che dovevano quindi essere i 251 della graduatoria (senza più alcuna riserva), oppure 250 con l’esclusione, già nella graduatoria, della candidata per i cui esami c’è il sospetto di irregolarità. Il 16 ottobre 2019 il C.S.M. ha riapprovato la graduatoria optando per la prima soluzione e quindi sciogliendo la riserva anche riguardo alla candidata per i cui esami c’è il sospetto di irregolarità, e il 31 ottobre il Ministro della Giustizia ha firmato il decreto di approvazione della graduatoria, che è stata pubblicata nel Bollettino Ufficiale n. 22 del 30 novembre. Il 13 novembre 2019 il Ministro della Giustizia ha emanato il decreto di nomina dei 251 neo magistrati, che però non è stato vistato dalla Ragioneria per mancanza di fondi relativamente al 2019. Il 3 gennaio 2020 il Ministro ha emanato un nuovo decreto di nomina, che è stato vistato dalla Ragioneria il 7 gennaio. Prima dell’inizio del tirocinio ha rinunciato un vincitore, per cui sono stati 250 i vincitori che hanno iniziato il tirocinio, che si sta svolgendo secondo il seguente calendario: dal 27 gennaio 2020 al 30 gennaio 2021 tirocinio ordinario (prima civile, poi Procura, infine penale); dal 1° febbraio al 26 settembre 2021 tirocinio mirato. Il 30 gennaio 2020 ha sostenuto e superato gli orali uno dei due candidati che erano stati bocciati agli scritti e che avevano ottenuto dal TAR e dal Consiglio di Stato la ricorrezione dei loro compiti. Tale candidato, che ha riportato 42 agli scritti e 67 agli orali, per un voto complessivo di 109, dovrà quindi essere inserito nella graduatoria dei vincitori. La ricorrezione dei compiti dell’altro candidato ha dato invece esito negativo. Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 5 settembre 2017.

* Nel concorso a 330 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 10-10-2018, le cui prove scritte si sono svolte alla Nuova Fiera di Roma nei giorni 4, 5 e 7 giugno 2019 e in cui hanno consegnato i tre compiti 3.091 candidati dei 6.682 che si erano presentati, è terminata la correzione dei compiti. Sono stati ammessi agli orali 301 candidati. Gli orali inizieranno il 7 settembre e si svolgeranno secondo il seguente ordine di Corte d’appello: 1) Potenza; 2) Bari; 3) Ancona; 4) Campobasso; 5) Caltanissetta; 6) Catania; 7) Milano; 8) Palermo; 9) Napoli; 10) Catanzaro; 11) Perugia; 12) Bologna; 13) Messina; 14) Torino; 15) Venezia; 16) Trento; 17) L’Aquila; 18) Brescia; 19) Genova; 20) Lecce; 21) Reggio Calabria; 22) Salerno; 23) Trieste; 24) Cagliari; 25) Firenze; 26) Roma. Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 16 novembre 2018.

* Nel nuovo concorso a 310 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 29-10-2019, la Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2020 ha rinviato alla Gazzetta Ufficiale del 25 settembre 2020 la pubblicazione del diario e della sede delle prove scritte, che si svolgeranno molto probabilmente nel 2021. Sono state presentate 13.283 domande. Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 novembre 2019.