Domande per gli orali dei concorsi in Magistratura e per gli orali di altri concorsi ed esami

 

Avviso per chi deve sostenere (o aspira a sostenere) gli orali di concorsi o esami per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza

 

Informo coloro che hanno consegnato i compiti nel recente concorso a 320 posti di magistrato ordinario (Presidente Agostinacchio), le cui prove scritte si sono svolte alla Nuova Fiera di Roma nei giorni 23, 24 e 26 gennaio 2018, nonché, più in generale, coloro che devono sostenere (o aspirano ad essere ammessi a sostenere) le prove orali di concorsi o esami per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza, che sono disponibili le domande (decine di migliaia, alcune anche con la risposta), da me raccolte e divise per materia, rivolte a oltre mille candidati (212 soltanto nel concorso Cigna: orali del 2017) nel corso degli orali degli ultimi dieci concorsi per magistrato ordinario. Ho raccolto sia la domanda di partenza sia le domande di approfondimento, che sono sempre quelle più insidiose.

Tali domande possono essere molto utili anzitutto a chi ha consegnato i compiti nel concorso Agostinacchio di gennaio e spera ragionevolmente di essere ammesso agli orali. Infatti, iniziare a prepararsi adesso (rispondendo alle domande) per gli eventuali futuri orali può essere veramente importante, perché altrimenti, nel caso di ammissione agli orali, il tempo a disposizione potrebbe rivelarsi insufficiente soprattutto per coloro le cui Corti d’appello saranno sorteggiate per prime; non è un caso, infatti, che in tutti i concorsi per magistrato il numero dei bocciati agli orali è più alto nei primi mesi che nei successivi. Anche se si tratta di domande raccolte in altri concorsi per magistrato, esse sono molto utili perché, se è vero che alcune domande vengono rivolte soltanto in alcuni concorsi per magistrato, è anche vero che la maggior parte di esse si ripetono in tutti.

Ma le domande da me raccolte possono essere utili anche per altri tipi di concorsi ed esami: per avvocato, per notaio, per magistrato del TAR, per magistrato della Corte dei conti, per avvocato dello Stato, per procuratore dello Stato, per commissario della Polizia di Stato e, in generale, per tutti i concorsi per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza. Gli ammessi agli orali dei concorsi per magistrato ordinario devono infatti studiare ben 16 materie giuridiche: diritto civile, diritto romano, procedura civile, diritto penale, procedura penale, diritto amministrativo, diritto costituzionale, diritto tributario, diritto commerciale, diritto fallimentare, diritto del lavoro e della previdenza sociale, diritto dell’Unione europea, diritto internazionale pubblico, diritto internazionale privato, informatica giuridica, ordinamento giudiziario; e in tutti i concorsi per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza gli orali vertono su alcune di queste materie.

Infine, anche gli studenti di Giurisprudenza potrebbero trovare molto utili tali domande.

Il prezzo per ricevere via e-mail le suddette domande è di Euro 100,00 che possono essere pagati tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario intestato a Brusca Federico, aperto presso Unicredit Banca Agenzia 730 di Roma, Codice IBAN: IT 67 I 02008 05133 000004836264. Nella causale si può scrivere “domande per gli orali dei concorsi giudiziari” (o espressioni simili). È poi opportuno, per accelerare i tempi di invio delle domande, che una fotocopia della ricevuta di versamento, unitamente all’indicazione della propria casella di posta elettronica, mi venga inviata via e-mail all’indirizzo info@mgiudiziario.it . Nell’e-mail si può specificare se si desidera ricevere le domande di tutti e dieci i concorsi precedenti o interessano solo quelle di un numero minore di concorsi. Qualora tale specifica non venga effettuata, significherà che si desidera ricevere tutte le domande.

Il pagamento dei suddetti Euro 100,00 può anche essere effettuato recandosi, previo appuntamento, nella sede de “Il Mondo Giudiziario” di Via Bassano del Grappa 24 a Roma.

Tale prezzo di Euro 100,00 è dimezzato rispetto a quanto paga chi acquista le domande dopo essere stato ammesso agli orali del concorso in Magistratura. Di conseguenza, chi acquisterà le domande prima che vengano resi noti gli esiti della correzione dei compiti del concorso Agostinacchio di gennaio potrà poi acquistare sia le domande che verranno rivolte agli orali di tale concorso sia quelle rivolte agli orali del concorso Sandrini, che inizieranno il 18 giugno, pagando altri Euro 100,00 anziché 200,00.

Al fine di consentire agli interessati di conoscere con precisione le modalità con cui ho raccolto le domande, riporto a seguire un campione di domande di diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo raccolte agli orali di uno degli ultimi concorsi per magistrato ordinario. Riporto, nell’ordine, la domanda iniziale, il cognome del commissario che l’ha rivolta, le domande di approfondimento e, in taluni casi, la risposta.

Per ulteriori chiarimenti, chi è interessato mi può contattare al numero 335-8410931.

 

Dott. Federico Brusca

Direttore de “Il Mondo Giudiziario”

 

 

DIRITTO CIVILE

 

LA CAUSA DEL CONTRATTO (Montaruli)

 

– Che significa contratto in frode alla legge?

– Cos’è l’alienazione in garanzia?

– Come va fatta la valutazione della meritevolezza degli interessi?

– Qual è la differenza tra contratti a causa mista e collegamento negoziale?

– Mi fa un esempio di negozio a causa mista?

– Cos’è il negozio di accertamento?

 

 

LA DONAZIONE (Montaruli)

 

– Quali sono i suoi requisiti?

– Quali sono i tipi di donazione in cui è richiesto un motivo?

– Cos’è la donazione modale?

– Cos’è la donazione obnuziale?

 

 

LA FORMAZIONE PROGRESSIVA DEL CONTRATTO (Montaruli)

 

– Che tipo di atti sono la proposta e l’accettazione?

– Cos’è la proposta irrevocabile?

– Qual è la differenza tra la proposta irrevocabile e l’opzione?

– Qual è la differenza tra l’opzione e il preliminare unilaterale?

– È configurabile il preliminare del preliminare?

– Cos’è la puntuazione?

– Qual è la differenza tra preliminare e puntuazione?

– Che succede se le parti non adempiono a quanto scritto nella puntuazione (o lettera d’intenti)?

– Cos’è la prelazione?

– Ci sono ipotesi di prelazione legale?

 

 

 

DIRITTO PENALE

 

L’UBRIACHEZZA (Anfuso)

 

– Quali tipologie di ubriachezza esistono?

– Parli dell’ubriachezza preordinata.

– È un’aggravante o un’attenuante? Un’aggravante.

 

 

L’OBLAZIONE (Anfuso)

 

– È una causa di estinzione del reato o della pena? Del reato.

– Quand’è che l’oblazione non è ammessa?

– La richiesta di oblazione rigettata può essere riproposta?

 

 

LA SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA (Anfuso)

 

– È una causa di estinzione di che cosa? Del reato.

– Quali sono i presupposti della sospensione condizionale?

– Quando può essere concessa una seconda volta?

– Il delinquente abituale può fruire della sospensione condizionale?

 

 

L’ESERCIZIO DI UN DIRITTO (Anfuso)

 

– Cosa si intende per diritto?

– Conosce la giurisprudenza in materia di diritto di critica con riferimento alle competizioni elettorali?

 

 

 

DIRITTO AMMINISTRATIVO

 

L’ESECUTORIETÀ DELL’ATTO AMMINISTRATIVO (Perinu)

 

– Cos’è invece l’esecutività dell’atto amministrativo?

– Faccia qualche esempio di esecutorietà.

– Che tipo di potere esprime l’esecutorietà?

 

 

IL GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA (Podda)

 

– Il giudice entra nel merito?

– Cosa indica il “merito” dell’azione amministrativa?

– Conosce il dibattito in dottrina sulla natura del giudizio di ottemperanza?

– Quali sono i presupposti essenziali del giudizio di ottemperanza?

– Chi è il giudice dell’ottemperanza?

– Che differenza c’è tra la tutela del giudizio di ottemperanza ad un giudicato amministrativo e la tutela del giudizio di ottemperanza ad un giudicato civile?

– Che tipo di azioni sono esperibili dinanzi al giudice dell’ottemperanza?

 

 

L’ANNULLAMENTO D’UFFICIO (Podda)

 

– L’Amministrazione è tenuta a motivare sull’annullamento d’ufficio?

– Qual è la differenza tra l’annullamento d’ufficio, la revoca e la decadenza?

– La posizione del privato è diversa tra l’annullamento d’ufficio e la revoca?