Domande per gli orali dei concorsi giudiziari

 Avviso per chi deve sostenere (o aspira a sostenere) gli orali di concorsi o esami per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza

 

Informo coloro che devono sostenere (o aspirano ad essere ammessi a sostenere) le prove orali di concorsi o esami per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza, che sono disponibili le domande (oltre 60.000, alcune anche con la risposta), da me raccolte e divise per concorso e per materia, rivolte a oltre 1.300 candidati nel corso degli orali degli ultimi dodici concorsi per magistrato ordinario. Ho raccolto sia la domanda di partenza sia le domande di approfondimento, che sono sempre quelle più insidiose. Ho raccolto anche le domande di inglese, francese e spagnolo.

Le domande da me raccolte possono essere molto utili non solo per gli orali dei concorsi per magistrato ordinario, ma anche per gli orali di altri tipi di concorsi ed esami: per avvocato, per notaio, per magistrato del TAR, per magistrato della Corte dei conti, per avvocato dello Stato, per procuratore dello Stato, per commissario della Polizia di Stato e, in generale, per tutti i concorsi per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza. Gli ammessi agli orali dei concorsi per magistrato ordinario devono infatti studiare ben 16 materie giuridiche: diritto civile, diritto romano, procedura civile, diritto penale, procedura penale, diritto amministrativo, diritto costituzionale, diritto tributario, diritto commerciale, diritto fallimentare, diritto del lavoro e della previdenza sociale, diritto dell’Unione europea, diritto internazionale pubblico, diritto internazionale privato, informatica giuridica, ordinamento giudiziario; e in tutti i concorsi per i quali è richiesta la laurea in Giurisprudenza gli orali vertono su alcune di queste materie.

Infine, anche gli studenti di Giurisprudenza potrebbero trovare molto utili tali domande.

A questo punto l’interrogativo che potrebbe essermi rivolto è: qual è il modo migliore per utilizzare tali domande?

Le metodologie possono ovviamente variare molto da candidato a candidato; la cosa importante è che questi scelga quella più confacente alle sue capacità di apprendimento e di memorizzazione. Io suggerisco la seguente metodologia di utilizzo.

Una volta che il candidato ha studiato, o ripassato, o approfondito, un qualsiasi argomento, può verificare la sua preparazione su tale argomento andando a cercare le domande rivolte su di esso, utilizzando il metodo del troncamento o della frazione di parola chiave.

Mi spiego meglio: se il candidato ha appena terminato di ripassare il delitto preterintenzionale, può aprire i files di diritto penale, ad iniziare da quello del concorso più recente. Però, per trovare tutte le domande rivolte su questo argomento, dopo aver cliccato sul comando “Trova” di Word (in alto a destra), non deve digitare “delitto preterintenzionale”, perché la domanda potrebbe anche essere stata posta come “omicidio preterintenzionale”, o come “preterintenzione”. Occorre allora utilizzare il metodo del troncamento e quindi digitare “preterintenzion”, oppure “preterint”, vale a dire la frazione di parola chiave comune a tutti i possibili modi di porre la domanda, che consentirà al candidato di trovare tutte le domande fatte su tale argomento. Dopodiché, se il candidato è in grado di rispondere a tutte le domande rivolte su tale argomento nell’ultimo concorso, si può anche fermare lì. Se viceversa incontra qualche difficoltà, può fare la medesima ricerca anche nei files di diritto penale dei concorsi precedenti per verificare quali punti ha necessità di approfondire.

Ovviamente tale metodo si può applicare a qualsiasi argomento di qualsiasi materia.

Il prezzo per ricevere via e-mail le suddette domande è di Euro 100,00 che possono essere pagati tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario intestato a Brusca Federico, aperto presso Unicredit Banca Agenzia 730 di Roma, Codice IBAN: IT 67 I 02008 05133 000004836264. Nella causale si può scrivere “domande per gli orali dei concorsi giudiziari” (o espressioni simili). È poi opportuno, per accelerare i tempi di invio delle domande, che una fotocopia della ricevuta di versamento, unitamente all’indicazione della propria casella di posta elettronica, mi venga inviata via e-mail all’indirizzo info@mgiudiziario.it . Per avere la certezza che l’e-mail mi pervenga subito, essa mi può essere inviata, oltre che al predetto indirizzo, anche all’indirizzo federico.brusca@alice.it . Analogamente, i candidati che abbiano due loro indirizzi di posta elettronica me li possono comunicare entrambi per avere la certezza di ricevere prontamente le domande. Nell’e-mail si può specificare se si desidera ricevere le domande di tutti e dodici i concorsi precedenti o interessano solo quelle di un numero minore di concorsi. Qualora tale specifica non venga effettuata, significherà che si desidera ricevere tutte le domande.

Il pagamento dei suddetti Euro 100,00 può anche essere effettuato recandosi, previo appuntamento, nella sede de “Il Mondo Giudiziario” di Via Bassano del Grappa 24 a Roma.

Al fine di consentire agli interessati di conoscere con precisione le modalità con cui raccolgo le domande, riporto qui sotto un mini campione di domande di diritto civile, procedura civile, diritto penale, procedura penale e diritto amministrativo raccolte agli orali di due degli ultimi concorsi per magistrato ordinario. Riporto, nell’ordine, la domanda iniziale, il cognome dell’esaminatore che l’ha rivolta, le domande di approfondimento e, in taluni casi, la risposta. L’esaminatore che ha rivolto la domanda più generale ha, se non sono riportati nomi di altri esaminatori, rivolto anche le domande più specifiche; in caso contrario è indicato il nome dell’esaminatore che ha fatto le domande più specifiche.

Chi volesse ulteriori chiarimenti mi può contattare telefonicamente al numero 335-8410931 o via e-mail all’indirizzo info@mgiudiziario.it

 

Dott. Federico Brusca

Direttore de “Il Mondo Giudiziario”

 

 

 

 

 

 

DIRITTO CIVILE 20 NOVEMBRE 2017 (4 CANDIDATI)

 

 

LA CESSIONE DEL CONTRATTO (Hmeljak)

 

– Quali sono i requisiti?

– Il consenso come può essere espresso?

– Quali sono gli obblighi del cedente?

– Il cedente deve dare delle garanzie?

– Che differenza c’è tra cessione del contratto e subcontratto?

– Cos’è il subcontratto?

 

 

LA MORA DEL DEBITORE (Hmeljak)

 

– Quali sono gli effetti della costituzione in mora?

– Servono formule particolari per la costituzione in mora?

– Cosa sono la mora ex persona e la mora ex re?

 

 

LE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO (Hmeljak)

 

– Qual è la loro particolarità? Devono essere rese conoscibili.

– Come devono essere interpretate? A favore dell’aderente.

– Parli delle clausole vessatorie.

– Che significa “vessatorie”?

– Che succede se non sono state sottoscritte specificamente?

– Parli delle clausole vessatorie nel codice del consumo.

 

 

COS’È IL NEGOZIO INDIRETTO? (Hmeljak)

 

– Qual è l’effetto principale di questo negozio?

– Nella donazione indiretta deve essere rispettata la forma della donazione?

 

 

IL RECESSO UNILATERALE (Hmeljak)

 

– Può essere previsto un corrispettivo per il recesso?

– Ci sono particolari tipi di recesso previsti dal codice del consumo?

– Cosa sono i contratti a distanza?

– Cos’è la disdetta?

 

 

COSA SONO I DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI? (Hmeljak)

 

– Quali sono le loro caratteristiche principali?

– Cosa sono le obbligazioni reali?

– Che differenza c’è tra obbligazioni reali e oneri reali?

 

 

IL DIRITTO DI USUFRUTTO (Hmeljak)

 

– Qual è la durata massima?

– Cos’è il quasi usufrutto?

– Quali sono i doveri dell’usufruttuario?

– L’usufrutto può essere costituito per testamento?

 

 

LA RESPONSABILITÀ PRECONTRATTUALE (Hmeljak)

 

– È configurabile responsabilità precontrattuale con contratto valido? (Cigna)

– Nella rescissione per lesione come deve essere la lesione? (Cigna) Ultra dimidium.

 

 

 

 

PROCEDURA CIVILE 22 NOVEMBRE 2018 (2 CANDIDATI)

 

 

L’INTERVENTO DEL TERZO NEL PROCESSO CIVILE (Gesummaria)

 

– Parli dell’intervento adesivo dipendente.

– Quand’è che la parte può chiamare in causa un terzo?

– L’intervento come avviene?

– Se il convenuto vuole chiamare in causa un terzo, cosa deve fare?

– Fino a quando è possibile l’intervento volontario? (Agostinacchio)

– Quali facoltà ha il terzo che interviene? (Agostinacchio)

 

 

IL DIFETTO DI GIURISDIZIONE (Gesummaria)

 

– Può essere rilevato d’ufficio?

– Parli del regolamento di giurisdizione.

 

 

LA SUCCESSIONE NEL PROCESSO (Gesummaria)

 

– Che succede nella successione a titolo particolare e che succede nella successione a titolo universale?

 

 

L’APPELLO (Gesummaria)

 

– Quali sentenze sono inappellabili?

– Parli dei motivi.

– Cos’è il filtro in appello?

– In quali casi il giudice può dichiarare l’inammissibilità dell’appello?

– Quand’è che la parte appellata può proporre appello incidentale?

– Parli dell’improcedibilità dell’appello.

 

 

LA QUERELA DI FALSO (Gesummaria)

 

– Come si propone?

– Chi può proporla?

 

 

 

DIRITTO PENALE 29 AGOSTO 2017 (4 CANDIDATI)

 

 

IL REATO ABITUALE (Scapellato)

 

– In cosa si distingue dal reato continuato, riguardo al dolo?

– Nel reato abituale le singole condotte di per sé costituiscono un reato?

– Cosa si intende per “reato necessariamente abituale”?

– E cosa si intende per “reato eventualmente abituale”?

– Mi fa un esempio di reato eventualmente abituale?

 

 

LE FUNZIONI DELLA PENA (Scapellato)

 

– Cos’è la funzione di prevenzione speciale?

– Cosa sono il cumulo giuridico e il cumulo materiale?

 

 

L’USO LEGITTIMO DELLE ARMI (Scapellato)

 

– Che rapporto c’è tra l’uso legittimo delle armi e la legittima difesa?

– Rispetto a quali altre scriminanti l’uso legittimo delle armi è residuale? L’esercizio di un diritto e l’adempimento di un dovere.

 

 

LA STRAGE IN QUALE AMBITO DI REATI VIENE INCLUSA? (Scapellato)

 

– Si può punire il tentativo di strage? No.

– Perché no? Perché la strage è un reato a consumazione anticipata.

 

 

LA RECIDIVA (Scapellato)

 

– È obbligatoria o facoltativa?

– Cos’è la recidiva semplice?

– Cos’è la recidiva aggravata?

– Cosa sono i reati della stessa indole?

– Cos’è la recidiva reiterata?

 

 

COS’È IL REATO PROPRIO? (Scapellato)

 

– Mi fa un esempio di reato proprio esclusivo?

– Come si atteggia il dolo in relazione alla qualifica?

– E come si atteggia nel caso di concorso di persone?

– Il 117 come disciplina il concorso?

– Il 117 si applica a tutti i reati propri?

 

 

QUALI TIPI DI DOLO CONOSCE? (Scapellato)

 

– Cos’è il dolo generico?

– Cos’è il dolo specifico?

– Cos’è il dolo eventuale?

– Cos’è il dolo diretto?

– Cos’è il dolo intenzionale?

 

 

IL RIFIUTO DI ATTI D’UFFICIO (Scapellato)

 

– Quand’è che si perfeziona?

 

 

 

PROCEDURA PENALE 19 NOVEMBRE 2018 (2 CANDIDATI)

 

 

LE MISURE PRECAUTELARI (Liistro)

 

– Parli dell’arresto in flagranza.

– Parli dell’allontanamento d’urgenza dalla casa familiare.

– Cos’è la flagranza?

– Qual è l’elemento che caratterizza la quasi flagranza?

– Parli dell’arresto facoltativo in flagranza.

– Esistono casi di arresto fuori dalla flagranza?

– È possibile l’arresto da parte del privato?

– E cosa fa il privato se c’è un corpo del reato?

 

 

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA PROVA (Liistro)

 

– Cos’è il libero convincimento del giudice?

– Cos’è la prova indiziaria?

– Cosa vuol dire “gravi, precisi e concordanti”?

– Si può arrivare ad una condanna sulla base solo di indizi? (Agostinacchio)

– Se in primo grado c’è stata un’assoluzione, il giudice d’appello può condannare sulla base delle sole prove assunte in primo grado? (Agostinacchio)

– Il giudice può basare la condanna solo sulle dichiarazioni di un coimputato? (Agostinacchio)

 

 

IL GIUDIZIO ABBREVIATO (Liistro)

 

– Nel giudizio abbreviato l’imputazione può essere modificata?

– Parli dell’attività di integrazione probatoria del giudice.

– Parli del giudizio abbreviato condizionato.

– È impugnabile la decisione del giudice che rigetta la richiesta di giudizio abbreviato condizionato? (Agostinacchio)

 

 

LA RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE DEL PUBBLICO MINISTERO (Liistro)

 

– C’è una norma delle disposizioni di attuazione che integra quanto stabilisce l’art. 408?

– Il pubblico ministero può chiedere la riapertura delle indagini? Sì.

– E quando?

– La persona offesa può impugnare il decreto di archiviazione? Sì. (Agostinacchio)

– E come? Con ricorso per Cassazione. (Agostinacchio)

– E cosa può chiedere alla Cassazione? (Agostinacchio)

 

 

 

 

DIRITTO AMMINISTRATIVO 26 GIUGNO 2017 (3 CANDIDATI)

 

 

IL SILENZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (Tropea)

 

– Cos’è il silenzio inadempimento?

– Quali tutele ha il cittadino?

– Ci sono delle responsabilità a carico del funzionario?

– Quali poteri ha il giudice?

– Cos’è il silenzio assenso?

– Residuano in capo alla Pubblica Amministrazione dei poteri, una volta decorsi i termini?

 

 

L’INVALIDITÀ DEL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO (Tropea)

 

– Cosa sono le nullità testuali?

– Mi fa un esempio di nullità testuali?

– Parli della tutela riguardo all’azione di nullità.

– Cosa dice il comma 2 dell’art. 21 octies?

– Quale potrebbe essere un principio costituzionale leso da questa norma? L’art. 113: non ci possono essere limitazioni all’impugnazione dell’atto amministrativo.

 

 

IL DIRITTO DI ACCESSO (Tropea)

 

– Quali sono i tratti salienti e le differenze fra i tre tipi di accesso?

– Che definizione dà di controinteressato l’art. 22?

– Cosa sono i dati sensibili?

– Quali novità legislative sono state introdotte nel 2013 e nel 2016?